barzellette per tutti - pag. 12

HOME PAGE INDIETRO PAG. PRECEDENTE PAG. SUCCESSIVA




Un ragazzino si ammala e la mamma chiama il medico. Quando questi arriva, entra nella stanza del ragazzo e ne esce poco dopo chiedendo un cacciavite. Quindi rientra nella stanza per poi uscirne dopo pochi minuti chiedendo un martello. La madre, molto apprensiva, gli dà il martello e il medico entra di nuovo nella cameretta. Dopo un pò esce per la terza volta e chiede una sega. La madre, sempre più preoccupata, gli dà la sega e scoppia a piangere: -"Che cosa ha che non va il mio bambino?" e il dottore -"Non lo so proprio, signora, non sono ancora riuscito ad aprire la mia valigetta."


In Paradiso: Mosè, Gesù ed un vecchietto con una folta barba bianca vanno a giocare a golf. A una buca vicino un laghetto, Gesù tira, e la palla finisce in acqua. Con noncuranza cammina sull'acqua, fa riemergere la palla, tira e la mette a 10 cm dalla bandiera. E' il turno di Mosè, e anche lui spedisce la palla in acqua. Con indifferenza va verso il laghetto e vi si ferma davanti, distende la mazza ed improvvisamente le acque si dividono, facendo così riapparire la sfera. La tira ed anche lui la mette a 10 cm dalla buca. Arriva il vecchietto, prende la mazza e fa un tiro lentissimo rasoterra che si ferma un metro prima del laghetto. Da quest'ultimo esce improvvisamente un rospo che mangia la palla e tenta di scappare, ma sopraggiunge un falchetto che lo raccoglie con gli artigli e, dopo un breve volo, lo lascia cadere vicinissimo alla buca. Il rospo, scosso dal volo e dalla caduta, vomita la palla che casualmente finisce in buca. Allora Mosè, rivolgendosi a Gesù, esclama: -"Basta! Non è più possibile giocare con tuo Padre!"


A tavola: -"Pierino! è maleducazione allungare la mano sul tavolo per prendere i dolci! Non hai la lingua?" e il piccolo Pierino: -"Sì mamma, ma le braccia sono più lunghe!"


Due amici si incontrano e uno dice all'altro: -"Pensavo che fossi in villeggiatura in campagna, come mai sei già tornato?" e l'amico: -"Dunque, il primo giorno che ero là è morta una delle oche e quella sera la moglie del fattore mi ha cucinato zuppa d'oca per cena. Il giorno seguente è morta una gallina e lei mi ha cucinato una gallina al forno..." -"Continuo a non capire perchè sei tornato così presto dalla tua vacanza..." -"Vedi, il terzo giorno è morto il nonno del fattore ..."


Un uomo va al cinema col cane, ma ad ogni scena divertente quello reagisce alle risate del pubblico e abbaia. Una signora seduta davanti, molto infastidita dall'abbaiare dell'animale, si volta e dice in tono sarcastico: -"Sono sorpresa che sia venuto al cinema con il cane..." e l'uomo, seccato: -"Anch'io sono sorpreso che sia voluto venire; quando ha letto il libro, non gli è piaciuto affatto"."


Secolo XVII. Il capitano di un vascello riceve cattive notizie: -"Capitano, una nave pirata si sta avvicinando a dritta!" e il capitano: -"Non preoccupatevi, siate forti, li possiamo battere! Portatemi la mia camicia rossa!" Il capitano, indossata la camicia rossa, prende la sua spada e ingaggia una dura battaglia insieme alla sua ciurma, contro i pirati, dalla quale ne esce vincitore: i pirati sono respinti. La sera i marinai ripercorrono gli avvenimenti del giorno: sono molto fieri del loro capitano che si è battuto con molto coraggio contro i pirati. Ad un certo punto uno di loro chiede al capitano: -"Ma perchè avete chiesto, prima della battaglia, la vostra camicia rossa?" e il capitano: -"E' semplice: il rosso è il colore del sangue, pertanto se fossi stato ferito, voi non ve ne sareste accorti e quindi non sareste stati assaliti dalla paura! Così vi ho resi più forti!" Ovviamente tutti approvano il saggio e coraggioso comportamento del capitano. Qualche giorno dopo vengono avvistate numerose navi di pirati che puntano dirette sul vascello e non certo con buone intenzioni. La cattiva notizia è immediatamente portata al capitano. Questi, salito sul ponte, urla ai suoi marinai: -"Non preoccupatevi, siate forti, li possiamo battere!... Portatemi i pantaloni marroni!"


Una signora cicciona scivola nel bagno: rimane incastrata col sederone nella tazza del WC, e chiede aiuto. Il marito tenta di disincastrarla, ma senza risultato, perciò chiama i pompieri. Poichè la moglie è nuda, cerca qualcosa per coprirla: dal soggiorno prende un sombrero, souvenir di un viaggio in Messico, e lo usa per coprire le nudità della moglie. E finalmente arrivano i pompieri. Uno di loro osserva la situazione: si avvicina al water, lo scruta per bene con aria seriosa, poi, rivolgendosi preoccupato al marito, dice: -"Per sua moglie non ci sono problemi: riusciremo a tirarla fuori facendo leva. Ma credo che per il messicano non ci sia piu' nulla da fare..."


HOME PAGE INDIETRO PAG. PRECEDENTE PAG. SUCCESSIVA SU
@ per scriverci clicca qui.

 

Fiori di Bach
a domicilio...